21 | 11 | 2017

Domande Frequenti

Quali documenti bisogna produrre e presentare in sede di visita preliminare ?

1) Perizia tecnica giurata firmata da un tecnico iscritto ad un albo professionale dalla quale risulti:
-che i locali siano rispondenti alle normative vigenti in materia di edilizia scolastica;
-che la destinazione dei locali sia adatta alla destinazione ad aule teoriche o a laboratorio per le esercitazioni pratiche dei corsi che si intendono attivare;
-quale sia il numero di allievi che possono frequentare contemporaneamente la sede formativa;
-che i locali (e gli eventuali macchinari e attrezzature già predisposti per i corsi come da lay-out) siano rispondenti alle norme di prevenzione degli infortuni ed igiene del lavoro, nonché alle condizioni di sicurezza contro i rischi derivanti dagli incendi (anche per quelle strutture destinate ad ospitare contemporaneamente meno di 100 persone e non soggette all’obbligo della richiesta prevenzione incendi);
-che le attrezzature da utilizzare per l’attività formativa siano efficienti e funzionali.
La perizia dovrà contenere anche l’indicazione degli impianti fissi installati (illuminazione – forza motrice – impianto distribuzione gas – centrale termica e relativo impianto di distribuzione – climatizzazione - ecc.), va allegato elaborato grafico in scala 1:200 indicante gli spazi destinati all’attività formativa.
Tutte le pagine di cui è composta la relazione dovranno essere numerate progressivamente, timbrate e firmate.
2) Certificato di Agibilità (o di collaudo statico), oppure in sostituzione, di data recente, una perizia giurata attestante l’idoneità ad ospitare una sede formativa, rilasciata da un tecnico iscritto ad un albo professionale ai sensi della legge 1086/81 art. 7.
3) Certificato di rispondenza igienico – sanitaria, rilasciato dal Dirigente Sanitario dell’Unità Operativa Igiene Pubblica dell’Azienda Sanitaria territorialmente competente, specificante la destinazione degli ambienti ed il numero degli allievi che ciascun locale può ospitare;
4) Disegni planimetrici in scala 1:200 dei locali destinati ad aule, reparti, laboratori ecc., con l’indicazione delle attrezzature e degli arredi. I locali di svolgimento del corso devono essere individuati e resi disponibili per tutta la durata dell’attività formativa. Nel caso in cui non sia identificabile un locale utilizzato per il corso, il riscontro risulterà negativo.
5) Certificato di Prevenzione Incendi (ove previsto per legge) o, in attesa del rilascio dello stesso, nulla-osta provvisorio;
6) Certificato dell’impianto elettrico in conformità alla legge 46/90;
7) Certificato dell’ impianto termico in conformità alla legge 46/90;
8) Certificato di accreditamento della sede operativa ove necessita.

 

La denuncia di iscrizione Ditta all’INAIL per gli assimilati cosa deve contenere ?

1.    Codice ditta;
2.    Codice PAT;
3.    Ragione sociale;
4.    Soggetti delegati;
5.    Data inizio attività;
6.    Responsabile sicurezza;
7.    Lavorazione principale;
8.    Codice corso, profilo professionale, data e numero determina;
9.    Numero ed elenco allievi.

 

La nomina del medico competente è sempre obbligatoria ?

Si.
Sarà cura del medico poi stabilire il bisogno di predisporre dichiarazione di non assoggettamento a visita preliminare e periodica degli allievi o se necessario  predisporre le visite e depositare le relative certificazioni mediche presso la sede formativa.

 

Quali sono i criteri e le regole sulla corretta tenuta del registro di classe ?

Il registro, per essere operativo, dovrà essere numerato e vidimato prima dell’inizio delle attività formative dal competente Ufficio della Formazione Professionale della Provincia di Cosenza e conservato presso la sede di svolgimento del corso di formazione e non potrà essere asportato senza giustificato motivo e comunque senza preventiva comunicazione al SIV della Provincia. Tutte le lezioni dovranno essere registrate progressivamente. La facciata di copertina dovrà essere compilata in ogni sua parte prima dell’inizio dell’attività. Il timbro lineare deve riportare l’esatto indirizzo della sede operativa. Il calendario delle lezioni dovrà essere allegato al registro, con indicati le discipline d’insegnamento e il nominativo dei docenti. Sullo stesso, che costituisce un documento ufficiale del corso ed è giustificativo per la corresponsione dell’eventuale incentivo agli allievi, deve obbligatoriamente risultare, giorno per giorno quanto segue:
1.    la firma autografa in entrata ed in uscita degli allievi, apposta all’inizio ed al termine delle lezioni (non sono ammesse sigle o abbreviazioni);
2.    le assenze degli allievi, che saranno rilevate dall’insegnante della prima ora entro trenta minuti dall’inizio delle lezioni e riportate negli appositi spazi con l’annotazione “Assente”;
3.    la firma dei docenti negli spazi ad essi riservati;
4.    l’elencazione giornaliera degli argomenti trattati;
5.    la firma del responsabile del corso o di un suo delegato;
6.    il riepilogo giornaliero delle presenze e delle assenze degli allievi.

Le eventuali assenze dovranno essere giustificate entro il 5° giorno. Sono da considerarsi assenze giustificate quelle derivanti da malattia o da altri gravi motivi. Oltre il temine indicato, il responsabile della sede formativa dovrà invitare l’allievo a presentare giustificazione entro tre giorni dell’avvenuta comunicazione. Trascorso tale termine e perdurando l’assenza ingiustificata, l’allievo dovrà essere considerato dimissionario a tutti gli effetti dal 1° giorno di assenza.

 

end faq

Fabbisogno 2012

Fabbisogno 2012

In Evidenza

Il Settore ottiene la certificazione di qualità

Certificato Qualità

Tag Cloud